Nell’anno 1898/99 fu scoperto a Spodnja Hajdina il primo mitreo ed è conservato in situ, cioè nel punto del ritrovo. Fu costruito nel 2° secolo A.D. dagli impiegati della dogana illirica che operava allora a Petoviona. È dedicato al dio della luce Mitra che arrivò sulla terra per creare un mondo nuovo. Il tempio è diviso in tre navate con quella centrale approfondita. Le statue erette nell’esso furono consacrate dai credenti al dio Mitra, alla roccia dalla quale nacque e ai suoi aiutanti geniali Kauto e Kautopato, il che è evidente anche dalle scritte sui monumenti stessi. Tra i monumenti più importanti nel primo mitreo ci sono la scultura della nascita di Mitra dalla roccia e la statua di Mitra che trascina sulle spalle il toro – Transitus.